Francais
TrekkingVdA ...natura e avventura in Valle d'Aosta © 2005-2016
m
PRESENTAZIONE
 
   
   
   
    Escursioni Alla Carta
   
     
 
ESTATE
 
 
   
   
   
   
   
   
 
 
INVERNO
   
   
 
 
 
 
VARIE
   
    
   
   
n   F.A.Q.
   
Domande frequenti
 
   
Elenco le domande più frequenti che ci vengono poste dalle persone che desiderano partecipare alle nostre attività. Se non trovi la risposta che cerchi chiedi pure!! info@trekkingvda.it
 
   
Domande frequenti "generali"
 
   
Perché in montagna con la Guida??
 
   
Perché andare in montagna in compagnia è più divertente!!! Scherzi a parte, la montagna é un ambiente meraviglioso, ma se affrontato senza la giusta esperienza e preparazione, può presentare dei lati pericolosi. Affidarsi ad una Guida Escursionistica Naturalistica vuol dire garantirsi la sicurezza e la possibilità di scoprire il patrimonio naturale e la storia del territorio attraversato. Dalla ciaspolata ai grandi trekking come il Giro del Monte Bianco, partire con un professionista qualificato garantisce un'esperienza intensa e indimenticabile!
 
   
Come posso prenotare??
 
   

Prenotare é facilissimo si può farlo per telefono al 347 4461672 oppure via mail all'indirizzo: info@trekkingvda.it

 
   
Fino a quando è possibile prenotare??
 
   

Il consiglio é di prenotare il prima possibile!! Le prenotazioni vengono accettate fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti previsto per ogni tipo di attività.
Se non si prenota per tempo può capitare di non trovare posto, allora la guida forma una lista d'attesa che nel caso avvenga qualche rinuncia, darà alle persone escluse la posibilità di partecipare all'attività.

 
   
Quando si paga l'escursione??
 
   

Le gite giornagliere si pagano alla fine dell'escursione. L'invio di un acconto viene richiesto solo per le attività che comportano una prenotazione in cui ci viene richiesta una caparra oppure per grandi numeri di partecipanti.

 
   
La "giacca a vento" deve essere "seria", ossia molto imbottita??
 
   

La giacca a vento non deve essere esageratamente imbottita, tipo spedizione himalayana, basta anche un guscio anti vento/pioggia con sotto un bel pile.

 
   
Durante un escursione o un trekking siamo assicurati?? Se si l'assicurazione cosa copre?
 
   

Le Guide escursionistiche naturalistiche devono avere per legge un'assicurazione RC, che copre i danni causati per colpa della guida durante la conduzione di un gruppo. Quindi non sono coperti i danni che possono essere causati da un errore di un partecipante come ad esempio una scivolata.

NB:I costi legati al recupero in montagna con l'elicottero sono coperti dal servizio sanitario nazionale tramite il 118 soltanto in caso di ricovero in ospedale, ad esempio chi chiama il soccorso per farsi recuperare perché stanco oppure non ha l'attrezzatura adeguata ecc. paga l'intervento...

 
   
Cosa succede in caso di maltempo?
 
   

In linea di massima in caso di maltempo con semplice pioggia, oppure con neve, si parte ugualmente.
La decisione viene presa dalla guida il giorno prima della partenza, visionando le previsioni meteo più aggiornate e in caso di cambiamenti di programma contatterà per telefono i partecipanti e, se è possibile, proporrà un'alternativa, che ognuno sarà libero di accettare oppure no.

 
   
Domande frequenti "Ciaspolate"
 
    Come mi devo vestire?? Va bene la tuta da sci??  
    Per le ciaspolate bisogna vestirsi a strati come una cipolla, quando si cammina si ha caldo ed e meglio cercare di non sudare troppo, Quindi se si può togliersi la giacca o il pile ecc.. é meglio... Vanno bene i pantaloni invernali impermeabili, con sotto una calzamaglia e una maglietta tecnica che espelle il sudore. Sconsiglio vivamente i jeans e le tute da sci intere!! Le calze sono molto importanti e devono essere calde, portarne sempre un paio di ricambio!!  
   
Non ho ciaspole come faccio??
 
   
Le ciaspole, i bastoncini e la lampada frontale per le notturne, a chi ne é sprovvisto, le forniamo noi gratuitamente!!
 
   
Che tipo di scarpe ci vogliono per una ciaspolata??
 
   
Scarponcini impermeabili con delle belle calze calde, un paio di ricambio sempre nello zaino. ATTENZIONE i Moonboot non vanno bene!!
 
   
Voglio regalare una ciaspolata, come faccio??
 
   
Per il voucher basta che ci invii i dati della persona a cui desideri regalarlo, indicando anche l'occasione del regalo: Natale, compleanno, laurea ecc.. Per il buono regalo é sufficiente indicare soltanto l'importo desiderato. A questo punto riceverai via mail il voucher o il buono personalizzato in formato JPEG e non dovrai fare altro che stamparlo e consegnarlo.
 
   
Dove si mangia??
 
   
A meno che non sia specificato diversamente, il pranzo é sempre "al sacco". Portarsi dietro anche un thermos con del the caldo é una buona idea!! Quando la meta della ciaspolata é un rifugio aperto vi verrà comunicato per tempo.
 
   
Domande frequenti "Trekking"
 
   
Che tipo di abbigliamento portare??
 
   

Qui in questa pagina: Cosa portare potete trovare l'elenco delle cose utili e indispensabili per da portare in un trekking. Ricordo che il peso é nostro nemico!!
Ecco un esempio: ...non esagerate con saponi, doccia schiuma ecc. basta anche soltanto una saponetta, magari già consumata!!

Come asciugamano consiglio quelli in micro fibra, sono leggeri e asciugano velocemente. L'accappatoio di spugna o il telo da mare lasciatelo a casa!!

In caso di pioggia, consiglio il guschio e un paio di sovrapantaloni impermeabili, che vanno bene anche per il vento.

 
   
Entro quando effettuare l'iscrizione??
 
   

Consigliamo di fare la pre-iscrizione il prima possibile, e comunque entro 25 giorni dall'inizio del trekking. La pre-iscrizione non é assolutamente vincolante, ma da il diritto alla precedenza per l'iscrizione.

Le pre-iscrizioni vengono accettate fino al raggiungimento del numero massimo di posti disponibili. Una volta esauriti i posti disponibili, viene fatta una lista di attesa che nel caso di rinunce darà alle persone escluse la possibilità di partecipare.

Successivamente, al raggiungimento del numero minimo di pre-iscritti e/o entro 20 giorni dall'inizio del trekking, verrà richiesta la conferma dell'iscrizione mediante il versamento della quota di partecipazione che dovrà pervenire entro 5 giorni.

 

 
   
Che zaino occorre per un trekking di 5/6 giorni??
 
   

Uno zaino dai 40-60 litri (più é grande e più pesa!!) va bene, comunque assicurarsi che ci stia dentro tutta la vostra roba.
Meglio non camminare con borracce, macchine fotografiche ecc a tracolla o appese allo zaino!!
Eventualmete portarsi anche un marsupio.
Assicurarsi di avere il copri zaino per la pioggia!!

 
   
Come si mette la roba nello zaino??
 
    Il posizionamento dell'equipaggiamento all'interno dello zaino e il suo bilanciamento va fatto con attenzione: Si comincia con il posizionare in basso le cose più leggere (saccoletto, biancheria, ecc) e poi mettendo al centro dello zaino, all'altezza delle spalle, quelle più pesanti ( borraccia, macchina fotografica..) il più vicino possibile alla schiena. In questo modo, quando si cammina, il baricentro dello zaino é sopra a quello del nostro corpo e lo zaino non tirerà all'indietro evitandoci di affaticarci inutilmente compensando con l'utilizzo dei muscoli della sciena e delle spalle. Per quanto riguarda le tasche laterali, devono essere molto ben bilanciate per evitare di pesare eccessivamente su una sola spalla e anche per non essere sbilanciati lateralmente.  
    Devo portare i bastoncini telescopici??  
   

I bastoncini non sono obbligatori, ma aiutano a scaricare il peso circa del 30% e sono molto utili per l'equilibrio durante la marcia e per la progressione, ad esempio durante líattraversamento di un nevaio.

 
   
Che tipo di sacco letto va portato (temperatura di confort)??
 
   

Il sacco letto é soltanto un lenzuolo di cotone ATTENZIONE!! NON E' UN SACCO A PELO ripeto NON E' UN SACCO A PELO!!
Nei rifugi ci sono coperte a volontà!!

 
   
Devo portami dietro il cibo per tutto il trekking??
 
   

Se non specificato diversamente, basta portarsi soltanto il pranzo al sacco per il primo giorno. Normalmente si potranno acquistare cibi nei paesini attravesati oppure nei rifugi. Eventualmente portarsi i propri "generi di conforto" tipo cioccolata, barrette ecc. della marca preferita!!

 
   
I rifugi accettano i pagamenti elettronici (es. Bancomat), o occorre portare contanti??
 
   

Soltanto in pochi rifugi accettano pagamenti elettronici, meglio i contanti.

 
   
Per i trekking tra Italia, Francia e Svizzera devo portare il passaporto??
 
   

Il passaporto non é necessario, basta la carta di identità.

 
   
Per i trekking in Svizzera occorrono i Franchi svizzeri??
 
   

Gli euri sono accettati anche in Svizzera, ma naturalmente il cambio sarà a loro favore...

 
   
Esiste un posteggio coperto per lasciare la nostra automobile per tutta la durata del trekking??
 
   
Di solito lasciamo la macchina nei pressi del luogo di ritrovo, che non é quasi mai un parcheggio coperto. Fino ad oggi, con le auto in sosta anche per 8 giorni, non ci sono mai stati problemi.
 
   

 

UIMLA AGENVA AIML AGENVA UIMLA AIML

 
      info@trekkingvda.it